Inverno
Estate

Livigno e il Giro d’Italia: i The Kolors illuminano l’arrivo più atteso del 2024

20/04/2024

(String: {%- set hs_blog_post_body -%} {%- set in_blog_post_body = true -%} <span id="hs_cos_wrapper_post_body" class="hs_cos_wrapper hs_cos_wrapper_meta_field hs_cos_wrapper_type_rich_text" style="" data-hs-cos-general-type="meta_field" data-hs-cos-type="rich_text" ><p>Presentazione sul Mottolino del traguardo più duro della corsa rosa: sotto lo sguardo dei campioni inizia il countdown<!--more--></p> <p>È stato il perfetto antipasto per una giornata che si annuncia epica, quello consumato a Livigno, sabato 20 aprile, ad un mese dall’arrivo in quota della tappa numero 15 del centosettesimo Giro d’Italia, che dal lago di Garda porterà i ciclisti fino alle vette del Piccolo Tibet. Un vero e proprio kolossal a pedali, cerchiato sul calendario dai big più ambiziosi in termini di vittoria finale, che inaugurerà la terza settimana della corsa rosa e che ha tutti gli elementi per diventare un momento di svolta del giro più amato dagli italiani. Lo spettacolare traguardo, posto a 2400 metri di altitudine e al termine di un percorso durissimo, lungo 220 km e giudicato a cinque stelle di difficoltà, regalerà di certo attimi da conservare nella memoria collettiva e, con ogni probabilità, anche degli importanti scossoni in classifica. Il tutto all’interno di una quattro giorni piena di attività collaterali ed imperdibili eventi culturali, a partire dall’attesissimo <span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif; font-weight: 500;">show dei The Kolors</span>, in programma nella serata del 20 maggio, e dal talk “La fabbrica dei sogni” con Elia Viviani e Sonny Colbrelli. Una vera e propria festa del ciclismo, corredata da spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche, una gara dei bambini dello Sporting Club Livigno ad aprire il week end, e numerose altre iniziative pensate ad hoc per rendere indimenticabile l’arrivo del Giro nel Piccolo Tibet.</p> <p><br>Per presentare la tappa, il Mottolino, <span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif; font-weight: 500;">venue olimpica dei Giochi del 2026</span>, è stato quindi vestito “a festa”, con l’istallazione di una tribuna, che ha abbracciato tutta l’area del traguardo. Occasione unica di ammirare un luogo iconico per i freestyler di tutto il Mondo, ancora completamente imbiancato, iniziando però anche ad immaginare lo spettacolo che ci attende da qui a un mese, quando la neve farà spazio al durissimo tratto finale di strada che condurrà i campioni del pedale sul tetto di Livigno. Non soltanto un colpo d’occhio da mozzare il fiato, ma anche l’incontro tra due delle anime sportive della località, che si riflette tanto nei valori di sacrificio e spirito di squadra del ciclismo quanto in quelli di libertà e fratellanza delle discipline del freestyle.</p> <p><br>“<span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif; font-weight: 500;">Stiamo vivendo un momento importante della nostra storia, un periodo costruito in anni di </span><span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif;">programmazione e lavoro, che oggi si riflette in un’agenda sempre piena di eventi di primo livello </span><span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif;">internazionale</span>” ha commentato Remo Galli, sindaco di Livigno “pensare che nella stessa identica location che ha appena ospitato i Mondiali Junior di freestyle e snowboard, tra un mese sfileranno alcuni dei migliori ciclisti al mondo, e tra meno di 2 anni si assegneranno dei titoli Olimpici racconta di una crescita esponenziale del nostro territorio. Ed è giusto inaugurare il count down all’arrivo della corsa rosa con un evento in grande stile.” Per l’occasione, infatti, oltre alle istituzioni locali, presenti anche alcuni campioni azzurri, come <span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif; font-weight: 500;">Sonny Colbrelli, Elia Viviani e </span><span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif; font-weight: 500;">Vincenzo Nibali,</span> che ben conoscono le strade del Piccolo Tibet, l’assessore di Regione Lombardia Massimo Sertori e il Sottosegretario con delega allo Sport e ai Giovani Lara Magoni.</p>{{ include_custom_fonts({"Livigno":["Regular","Medium","Light","Bold Italic","Bold","Black","Thin","Medium Italic"]}) }}</span> {%- endset -%} {%- set hs_blog_post_summary -%} <p>Presentazione sul Mottolino del traguardo più duro della corsa rosa: sotto lo sguardo dei campioni inizia il countdown</p> {%- endset -%} {%- blog_post_data_wall_wrapper body={{hs_blog_post_body}}, summary={{hs_blog_post_summary}} %})

Presentazione sul Mottolino del traguardo più duro della corsa rosa: sotto lo sguardo dei campioni inizia il countdown

È stato il perfetto antipasto per una giornata che si annuncia epica, quello consumato a Livigno, sabato 20 aprile, ad un mese dall’arrivo in quota della tappa numero 15 del centosettesimo Giro d’Italia, che dal lago di Garda porterà i ciclisti fino alle vette del Piccolo Tibet. Un vero e proprio kolossal a pedali, cerchiato sul calendario dai big più ambiziosi in termini di vittoria finale, che inaugurerà la terza settimana della corsa rosa e che ha tutti gli elementi per diventare un momento di svolta del giro più amato dagli italiani. Lo spettacolare traguardo, posto a 2400 metri di altitudine e al termine di un percorso durissimo, lungo 220 km e giudicato a cinque stelle di difficoltà, regalerà di certo attimi da conservare nella memoria collettiva e, con ogni probabilità, anche degli importanti scossoni in classifica. Il tutto all’interno di una quattro giorni piena di attività collaterali ed imperdibili eventi culturali, a partire dall’attesissimo show dei The Kolors, in programma nella serata del 20 maggio, e dal talk “La fabbrica dei sogni” con Elia Viviani e Sonny Colbrelli. Una vera e propria festa del ciclismo, corredata da spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche, una gara dei bambini dello Sporting Club Livigno ad aprire il week end, e numerose altre iniziative pensate ad hoc per rendere indimenticabile l’arrivo del Giro nel Piccolo Tibet.


Per presentare la tappa, il Mottolino, venue olimpica dei Giochi del 2026, è stato quindi vestito “a festa”, con l’istallazione di una tribuna, che ha abbracciato tutta l’area del traguardo. Occasione unica di ammirare un luogo iconico per i freestyler di tutto il Mondo, ancora completamente imbiancato, iniziando però anche ad immaginare lo spettacolo che ci attende da qui a un mese, quando la neve farà spazio al durissimo tratto finale di strada che condurrà i campioni del pedale sul tetto di Livigno. Non soltanto un colpo d’occhio da mozzare il fiato, ma anche l’incontro tra due delle anime sportive della località, che si riflette tanto nei valori di sacrificio e spirito di squadra del ciclismo quanto in quelli di libertà e fratellanza delle discipline del freestyle.


Stiamo vivendo un momento importante della nostra storia, un periodo costruito in anni di programmazione e lavoro, che oggi si riflette in un’agenda sempre piena di eventi di primo livello internazionale” ha commentato Remo Galli, sindaco di Livigno “pensare che nella stessa identica location che ha appena ospitato i Mondiali Junior di freestyle e snowboard, tra un mese sfileranno alcuni dei migliori ciclisti al mondo, e tra meno di 2 anni si assegneranno dei titoli Olimpici racconta di una crescita esponenziale del nostro territorio. Ed è giusto inaugurare il count down all’arrivo della corsa rosa con un evento in grande stile.” Per l’occasione, infatti, oltre alle istituzioni locali, presenti anche alcuni campioni azzurri, come Sonny Colbrelli, Elia Viviani e Vincenzo Nibali, che ben conoscono le strade del Piccolo Tibet, l’assessore di Regione Lombardia Massimo Sertori e il Sottosegretario con delega allo Sport e ai Giovani Lara Magoni.

Rimani aggiornato su offerte e idee di vacanza!

Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto di ricevere la newsletter di APT Livigno. Puoi annullare l'iscrizione a queste comunicazioni in qualsiasi momento. Leggi la nostra informativa sulla privacy.

* Campo obbligatorio
BLOG_POST

Dormire a Livigno

Scopri i nostri Hotel e gli Appartamenti, dentro ci trovi tutto per una vacanza indimenticabile.

calendar-icon
Arrivo
calendar-icon
Partenza
icon
Soluzioni
Vedi tutti
star star

Hotel Teola

via Paré, 110
star star star

Hotel Palù

Via Ostaria, 313
star star star star

Hotel Spöl - adults only +12

via dala Gésa,245
star star star

Hotel Duc De Rohan

Via S.S.301, n°445
star star star star

Hotel Vetta Livigno - Alpine Relax

Via Saroch 51
star star star

Hotel Costanza

Via Domenion 129
star star star

Appartamenti Iron Wood

Via Saroch 767
star star star

Residence Bait da Mott

Via Canton, 366
star star star

Living Apartments

via Dala Gesa, 610a
star star star

Casa Azzurra

via Saròch, 248/C
star star star

Chalet Baitin

via Saroch, 418b