Museo

Diceva qualcuno: “L'esperienza non è che la somma delle fregature che si accumula nel passato”. Questa frase calza a pennello per descrivere la vita quotidiana degli uomini che sono vissuti nel territorio di Livigno nei secoli. Tentativo dopo tentativo, essi sono riusciti a creare un equilibrio fragile in un prolungato isolamento, e il risultato di tutti questi sforzi è un paese che per ambiente, lingua, tradizioni, cucina e vestiario è diverso da quelli che lo circondano, metri più in basso, oltre i confini geografici e politici. Lo spirito di adattamento e l'arte di arrangiarsi con quel poco che c'era a disposizione hanno da sempre e per forza caratterizzato la vita di Livigno e Trepalle. Oggi molto è cambiato. Con il progresso, il turismo e il benessere, il “dover fare” sembra essere scomparso e sopravvivere all'inverno e al freddo non sembra più un problema. Livigno oggi è un luogo sempre in tensione tra innovazione e tradizione; il progetto del museo vuole aiutare sia i turisti che gli abitanti del luogo a meglio comprenderne il particolare passato e l'energia e le dinamiche che lo hanno portato all'attuale presente. La storia non è un lontano angolo polveroso, ma è anche quello che è accaduto solo ieri, nel passato più recente, in quel periodo quando tutto cambiò per sempre e che rischia di essere dimenticato o distorto più facilmente, e non deve esserlo.

Mus! Museo di Livigno e Trepalle

Il MUS! Museo di Livigno e Trepalle vuole testimoniare lo spirito di adattamento e l'arte di arrangiarsi con poco, sviluppati dagli abitanti di Livigno e Trepalle nel corso dei secoli. Tentativo dopo tentativo, essi sono riusciti a creare un equilibrio fragile in un prolungato isolamento, e il risultato di tutti questi sforzi è un paese che per ambiente, lingua, tradizioni, cucina e vestiario è diverso da quelli che lo circondano, a quote più basse, oltre i confini geografici e politici.
Livigno oggi è un luogo sempre in tensione tra innovazione e tradizione.
Con il progresso, il turismo e il benessere, non è più necessario “doversi arrangiare” e sopravvivere all'inverno e al freddo non è più un problema.

Il museo, situato in un’antica abitazione, attraverso un percorso innovativo e mai scontato vuole aiutare sia i turisti che gli abitanti del luogo a meglio comprendere il passato di questo paese e l'energia e le dinamiche che lo hanno portato all'attuale presente. La “storia” non è così distante, è anche quello che è accaduto solo ieri e rischia di essere dimenticato più facilmente.

Orari
Dal 27 giugno al 1° ottobre apertura estiva:
tutti i giorni dalle 15:00 alle 19:00 - chiuso il lunedì
Apertura serale il giovedì dalle 20:45 alle 22:45.

Tariffe
Ingresso intero: € 3,50
Ingresso ridotto (4-14 anni, + 65 anni): € 2,50
Ingresso comitiva: € 2,00 min 10 pax
Ingresso gratuito per bambini 0-3 anni e disabili

Visite guidate
Su prenotazione le visite sono possibili giovedì, venerdì e sabato.
Prenotazione obbligatoria presso gli uffici informazione oppure al museo (+39 0342 970296) dalle ore 15:00 alle ore 19:00.
Fino a 6 persone: € 5,00 a persona
Oltre le 6 persone: € 2,00 a persona