SHOPPING

Tabella Merceologica

Cenni storici
Già nel '600 i Grigioni, padroni della Valtellina, stabiliscono la piena autonomia di Livigno in materia economica e giuridica. Inoltre, data la particolare situazione geografica, Livigno fu dotata di benefici extradoganali sin dal 1805 da parte di Napoleone. Benefici riconosciuti nell'anno 1818 dall' Austria-Ungheria, ribaditi dall'Italia nel 1910 e confermati dalla C.E.E. nel 1960.

Livigno zona extradoganale
Livigno è conosciuta, oltre che per le sue lunghe piste e la sua natura intatta, anche perché è zona extra-doganale e quindi gode di particolari sgravi fiscali e facilitazioni. Il che significa la possibilità di acquistare a ottimo prezzo tutta una serie di merci: la benzina innanzitutto, che costa poco più della metà rispetto al resto d'Italia, e poi sigarette e tabacchi vari, bevande alcoliche profumi, apparecchi fotografici e ottici, computer e strumenti elettronici, capi in pelle e pellicce... Per le merci in franchigia è ammesso l'acquisto in quantitativi limitati, mentre per le altre merci è fissata una cifra minima, al di sopra della quale l'acquisto va dichiarato alla dogana del Foscagno o a quella svizzera. Per conoscere in dettaglio i quantitativi concessi, si può consultare la tabella merceologica per i turisti realizzata dall'Associazione Turismo e Commercio.

#livigno