Inverno
Estate

A LIVIGNO TORNA LA MILANESIANA

11/04/2024

(String: {%- set hs_blog_post_body -%} {%- set in_blog_post_body = true -%} <span id="hs_cos_wrapper_post_body" class="hs_cos_wrapper hs_cos_wrapper_meta_field hs_cos_wrapper_type_rich_text" style="" data-hs-cos-general-type="meta_field" data-hs-cos-type="rich_text" ><p>Livigno – conosciuta anche come “Piccolo Tibet d’Europa” per la sua altitudine (1816 metri) – si prepara ad essere per il terzo anno consecutivo il palcoscenico de La Milanesiana, l’evento ideato e diretto da Elisabetta Sgarbi e uno degli appuntamenti tra i più interessanti e di maggiore spessore artistico e culturale a livello nazionale ed internazionale, che quest’anno giunge alla sua 25ª edizione.</p> <!--more--> <p>Il legame tra la località di punta della Valtellina e la rassegna de La Milanesiana è cresciuto sempre di più negli anni fino a diventare motivo di orgoglio per Livigno che vuole valorizzare il proprio territorio anche grazie a queste iniziative che la rendono sempre più attrattiva e adatta ad ospitare manifestazioni rivolte ad un pubblico eterogeneo e proveniente da tutta Italia, ma anche dall’estero.<br><br>Quest’edizione, che inizierà il 20 maggio e toccherà 25 città italiane con 72 appuntamenti culturali e 150 ospiti, unendo Letteratura, Musica, Cinema, Scienza, Arte, Filosofia, Teatro, Diritto, Economia, Sport e Fumetto, affronterà<span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif; font-weight: bold;"> il tema “La Timidezza (e i suoi contrari)”</span>: l’arte di saper ascoltare e osservare il mondo, e i mondi degli altri, invece di farsi risucchiare in un turbine di attività e stimoli, rischiando di perdere di vista ciò che è veramente importante. Ma anche i suoi contrari, l’istrionismo e l’estroversione. La Timidezza ama la pace, una chimera in un mondo dominato dalle Guerre, uno degli argomenti portanti di questa edizione.<br><br>Il<span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif; font-weight: bold;"> secondo argomento</span> portante della rassegna sarà il <span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif; font-weight: bold;">rapporto con la Natura, e in particolare con l’Acqua</span>, che vuole riconoscere la potenza, la bellezza e la fragilità della natura.<br><br>Quest'anno Livigno svolgerà un ruolo "principe" in questo progetto artistico e culturale, ospitando per 3 giorni diversi imperdibili appuntamenti:<br><br><span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif; font-weight: bold;">Venerdì 26 luglio, alle ore 21 in Plaza Placheda</span>, si darà quindi il via al primo appuntamento, ovvero il concerto di Fausto Leali, famosissimo cantautore italiano che vanta ben 63 anni di carriera musicale, 26 album pubblicati e 13<br>partecipazioni al Festival di Sanremo, che verrà anticipato dal prologo di Aurelio Picca, scrittore e poeta.<br><br><span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif; font-weight: bold;">Sabato 27 luglio</span>, invece, l’appuntamento è <span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif; font-weight: bold;">alle ore 18</span>, sempre in Plaza Placheda, con l’inaugurazione della scultura luminosa e "<span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif; font-weight: bold;">La Rosa de La Milanesiana disegnata da Franco Battiato</span>, opera di Marco Lodola, evento in collaborazione con il Comune di Livigno e Ciaccio Arte. All'evento interverranno Remo Galli (Sindaco di Livigno), Sharon Zini (Assessore alla Cultura Comune di Livigno), Elisabetta Sgarbi e Marco Lodola.<br>A seguire, <span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif; font-weight: bold;">alle ore 21</span>, ci sarà il secondo atto del <span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif; font-weight: bold;">concerto di Rita Pavone “Un piede nel passato e lo sguardo dritto e aperto nel futuro”.</span> La cantante, attrice e showgirl italiana naturalizzata svizzera, con 27 album pubblicati e circa 55 anni di carriera musicale alle spalle, l'11 febbraio 2017, al sessantasettesimo Festival di Sanremo, ha ricevuto il premio alla carriera assegnatole dalla città di Sanremo, cantando per l’occasione la sua canzone Cuore del 1963.<br><br>Il giorno successivo, <span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif; font-weight: bold;">domenica 28 luglio</span>, verrà inaugurata <span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif; font-weight: bold;">alle 18:00</span> la mostra "<span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif; font-weight: bold;">FRANCO ACHILLI. Omaggio alla</span><br><span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif; font-weight: bold;">Rosa di Franco Battiato: 25 rose per 25 anni di Milanesiana </span>alla Livigno Art Domus (via Prestefan 69), in<br>collaborazione con il Comune di Livigno, Galleria Ceribelli e Ciaccio Arte. All'evento interverranno Elisabetta Sgarbi,<br>Franco Achilli, Simone Cristicchi, Remo Galli e Sharon Zini.<br><span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif; font-weight: bold;">Alle 21</span>, invece, l'appuntamento è con <span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif; font-weight: bold;">Simone Cristicchi</span> – vincitore del Festival di Sanremo nel 2007 con la sua<br>canzone “Ti regalerò una rosa” – <span style="font-family: Livigno, Arial, sans-serif; font-weight: bold;">e Amara “Torneremo Ancora. Concerto mistico per Franco Battiato”</span>, un'occasione unica per immergersi nelle profonde atmosfere della musica del grande maestro, nonché evento di chiusura di tutti gli eventi in calendario dedicati a Battiato.</p>{{ include_custom_fonts({"Livigno":["Regular","Medium","Light","Bold Italic","Bold","Black","Thin","Medium Italic"]}) }}</span> {%- endset -%} {%- set hs_blog_post_summary -%} <p>Livigno – conosciuta anche come “Piccolo Tibet d’Europa” per la sua altitudine (1816 metri) – si prepara ad essere per il terzo anno consecutivo il palcoscenico de La Milanesiana, l’evento ideato e diretto da Elisabetta Sgarbi e uno degli appuntamenti tra i più interessanti e di maggiore spessore artistico e culturale a livello nazionale ed internazionale, che quest’anno giunge alla sua 25ª edizione.</p> {%- endset -%} {%- blog_post_data_wall_wrapper body={{hs_blog_post_body}}, summary={{hs_blog_post_summary}} %})

Livigno – conosciuta anche come “Piccolo Tibet d’Europa” per la sua altitudine (1816 metri) – si prepara ad essere per il terzo anno consecutivo il palcoscenico de La Milanesiana, l’evento ideato e diretto da Elisabetta Sgarbi e uno degli appuntamenti tra i più interessanti e di maggiore spessore artistico e culturale a livello nazionale ed internazionale, che quest’anno giunge alla sua 25ª edizione.

Il legame tra la località di punta della Valtellina e la rassegna de La Milanesiana è cresciuto sempre di più negli anni fino a diventare motivo di orgoglio per Livigno che vuole valorizzare il proprio territorio anche grazie a queste iniziative che la rendono sempre più attrattiva e adatta ad ospitare manifestazioni rivolte ad un pubblico eterogeneo e proveniente da tutta Italia, ma anche dall’estero.

Quest’edizione, che inizierà il 20 maggio e toccherà 25 città italiane con 72 appuntamenti culturali e 150 ospiti, unendo Letteratura, Musica, Cinema, Scienza, Arte, Filosofia, Teatro, Diritto, Economia, Sport e Fumetto, affronterà il tema “La Timidezza (e i suoi contrari)”: l’arte di saper ascoltare e osservare il mondo, e i mondi degli altri, invece di farsi risucchiare in un turbine di attività e stimoli, rischiando di perdere di vista ciò che è veramente importante. Ma anche i suoi contrari, l’istrionismo e l’estroversione. La Timidezza ama la pace, una chimera in un mondo dominato dalle Guerre, uno degli argomenti portanti di questa edizione.

Il secondo argomento portante della rassegna sarà il rapporto con la Natura, e in particolare con l’Acqua, che vuole riconoscere la potenza, la bellezza e la fragilità della natura.

Quest'anno Livigno svolgerà un ruolo "principe" in questo progetto artistico e culturale, ospitando per 3 giorni diversi imperdibili appuntamenti:

Venerdì 26 luglio, alle ore 21 in Plaza Placheda, si darà quindi il via al primo appuntamento, ovvero il concerto di Fausto Leali, famosissimo cantautore italiano che vanta ben 63 anni di carriera musicale, 26 album pubblicati e 13
partecipazioni al Festival di Sanremo, che verrà anticipato dal prologo di Aurelio Picca, scrittore e poeta.

Sabato 27 luglio, invece, l’appuntamento è alle ore 18, sempre in Plaza Placheda, con l’inaugurazione della scultura luminosa e "La Rosa de La Milanesiana disegnata da Franco Battiato, opera di Marco Lodola, evento in collaborazione con il Comune di Livigno e Ciaccio Arte. All'evento interverranno Remo Galli (Sindaco di Livigno), Sharon Zini (Assessore alla Cultura Comune di Livigno), Elisabetta Sgarbi e Marco Lodola.
A seguire, alle ore 21, ci sarà il secondo atto del concerto di Rita Pavone “Un piede nel passato e lo sguardo dritto e aperto nel futuro”. La cantante, attrice e showgirl italiana naturalizzata svizzera, con 27 album pubblicati e circa 55 anni di carriera musicale alle spalle, l'11 febbraio 2017, al sessantasettesimo Festival di Sanremo, ha ricevuto il premio alla carriera assegnatole dalla città di Sanremo, cantando per l’occasione la sua canzone Cuore del 1963.

Il giorno successivo, domenica 28 luglio, verrà inaugurata alle 18:00 la mostra "FRANCO ACHILLI. Omaggio alla
Rosa di Franco Battiato: 25 rose per 25 anni di Milanesiana alla Livigno Art Domus (via Prestefan 69), in
collaborazione con il Comune di Livigno, Galleria Ceribelli e Ciaccio Arte. All'evento interverranno Elisabetta Sgarbi,
Franco Achilli, Simone Cristicchi, Remo Galli e Sharon Zini.
Alle 21, invece, l'appuntamento è con Simone Cristicchi – vincitore del Festival di Sanremo nel 2007 con la sua
canzone “Ti regalerò una rosa” – e Amara “Torneremo Ancora. Concerto mistico per Franco Battiato”, un'occasione unica per immergersi nelle profonde atmosfere della musica del grande maestro, nonché evento di chiusura di tutti gli eventi in calendario dedicati a Battiato.

Rimani aggiornato su offerte e idee di vacanza!

Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto di ricevere la newsletter di APT Livigno. Puoi annullare l'iscrizione a queste comunicazioni in qualsiasi momento. Leggi la nostra informativa sulla privacy.

* Campo obbligatorio
BLOG_POST

Dormire a Livigno

Scopri i nostri Hotel e gli Appartamenti, dentro ci trovi tutto per una vacanza indimenticabile.

calendar-icon
Arrivo
calendar-icon
Partenza
icon
Soluzioni
Vedi tutti
star star star

Hotel Capriolo

Via Borch, 96
star star star

Hotel Le Alpi

Via Saroch, 366f
star star star star

Hotel Larice

via Botarèl, 40
star star star

Hotel Cassana

via Domenión, 214
star star star star

Hotel Dimora degli Dei

Via Strada Statale 301, 6232
star star

Hotel Baita della Luna

Via Pontiglia, 287
star

Chalet Plaz

Via li Crapena 154
star star star

La Capinera

Via Plan, 93e
star

Casa Sabini

Via Plan 379/E
star

Appartamenti Guido Pina

Via Saroch 822/F
star star

Baita dei Pini

Via Canton 256
star

Baita Sorriso

Via Florin, 418A