Inverno
Estate

LIVIGNO E IL SUO COUNT-DOWN: 2 ANNI ALL'INIZIO DEI GIOCHI

07/02/2024

(String: {%- set hs_blog_post_body -%} {%- set in_blog_post_body = true -%} <span id="hs_cos_wrapper_post_body" class="hs_cos_wrapper hs_cos_wrapper_meta_field hs_cos_wrapper_type_rich_text" style="" data-hs-cos-general-type="meta_field" data-hs-cos-type="rich_text" ><p style="text-align: left;">Grande festa tra torce Olimpiche, atleti a Cinque Cerchi e fuochi d’artificio</p> <!--more--> <p>Festa grande, ieri sera, a Livigno, dove si sono celebrati i due anni dall’inizio dei Giochi Olimpici di Milano Cortina 2026,<br>l’appuntamento in assoluto più atteso, per lo sport italiano, e anche un traguardo verso il quale tutta la comunità del<br>Piccolo Tibet si sta muovendo con entusiasmo e partecipazione. Livigno, infatti, incoronerà i prossimi campioni Olimpici<br>dei 24 ori del freestyle e dello snowboard, assegnando il più alto numero di medaglie di tutti i Giochi, un evento di<br>proporzioni gigantesche che toccherà molte località importanti del nostro arco alpino.<br><br>L’inizio ufficiale del count-down è coinciso con numerose celebrazioni e installazioni in tutta Italia, ed è stato accolto<br>con calore da tutta la popolazione, che ha potuto godersi lo show dei maestri di sci, rivisitato in chiave Olimpica. Gli<br>sciatori, infatti, con l’aggiunta speciale di una decina di ex atleti olimpionici, originai di Livigno, hanno dato vita ad una<br>spettacolare fiaccolata, resa iconica dall’utilizzo delle torce originali delle precedenti edizioni dei Giochi: una collezione<br>di inestimabile valore, che è possibile ammirare gratuitamente al Centro di Preparazione Olimpica dell’Aquagranda.<br><br>Una serata di grande trasporto emotivo, chiusa da uno splendido spettacolo pirotecnico, che da il là alla fase finale del<br>processo di avvicinamento ai Giochi, suggellando ancora una volta lo strettissimo legame che lega Livigno ai Cinque<br>Cerchi. La scelta di coinvolgere attivamente gli olimpionici locali sottolinea, inoltre, la ferma convinzione che il valore<br>ultimo di questa esperienza risieda nell’eredità culturale, sociale ed economica che i Giochi sapranno costruire, per i<br>livignaschi e con i livignaschi, ben oltre il 2026: data che, oggi, sembra ormai davvero all’orizzonte</p>{{ include_custom_fonts({"Livigno":["Regular","Medium","Light","Bold Italic","Bold","Black","Thin","Medium Italic"]}) }}</span> {%- endset -%} {%- set hs_blog_post_summary -%} <p style="text-align: left;">Grande festa tra torce Olimpiche, atleti a Cinque Cerchi e fuochi d’artificio</p> {%- endset -%} {%- blog_post_data_wall_wrapper body={{hs_blog_post_body}}, summary={{hs_blog_post_summary}} %})

Grande festa tra torce Olimpiche, atleti a Cinque Cerchi e fuochi d’artificio

Festa grande, ieri sera, a Livigno, dove si sono celebrati i due anni dall’inizio dei Giochi Olimpici di Milano Cortina 2026,
l’appuntamento in assoluto più atteso, per lo sport italiano, e anche un traguardo verso il quale tutta la comunità del
Piccolo Tibet si sta muovendo con entusiasmo e partecipazione. Livigno, infatti, incoronerà i prossimi campioni Olimpici
dei 24 ori del freestyle e dello snowboard, assegnando il più alto numero di medaglie di tutti i Giochi, un evento di
proporzioni gigantesche che toccherà molte località importanti del nostro arco alpino.

L’inizio ufficiale del count-down è coinciso con numerose celebrazioni e installazioni in tutta Italia, ed è stato accolto
con calore da tutta la popolazione, che ha potuto godersi lo show dei maestri di sci, rivisitato in chiave Olimpica. Gli
sciatori, infatti, con l’aggiunta speciale di una decina di ex atleti olimpionici, originai di Livigno, hanno dato vita ad una
spettacolare fiaccolata, resa iconica dall’utilizzo delle torce originali delle precedenti edizioni dei Giochi: una collezione
di inestimabile valore, che è possibile ammirare gratuitamente al Centro di Preparazione Olimpica dell’Aquagranda.

Una serata di grande trasporto emotivo, chiusa da uno splendido spettacolo pirotecnico, che da il là alla fase finale del
processo di avvicinamento ai Giochi, suggellando ancora una volta lo strettissimo legame che lega Livigno ai Cinque
Cerchi. La scelta di coinvolgere attivamente gli olimpionici locali sottolinea, inoltre, la ferma convinzione che il valore
ultimo di questa esperienza risieda nell’eredità culturale, sociale ed economica che i Giochi sapranno costruire, per i
livignaschi e con i livignaschi, ben oltre il 2026: data che, oggi, sembra ormai davvero all’orizzonte

Rimani aggiornato su offerte e idee di vacanza!

Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto di ricevere la newsletter di APT Livigno. Puoi annullare l'iscrizione a queste comunicazioni in qualsiasi momento. Leggi la nostra informativa sulla privacy.

* Campo obbligatorio
BLOG_POST

Dormire a Livigno

Scopri i nostri Hotel e gli Appartamenti, dentro ci trovi tutto per una vacanza indimenticabile.

calendar-icon
Arrivo
calendar-icon
Partenza
icon
Soluzioni
Vedi tutti
star star star

Garni Rin Da Rin

via Saròch, 68c
star star star

Hotel Alpenrose

Via Plan, 140
star star star

Hotel Palù

Via Ostaria, 313
star star

Hotel Teola

via Paré, 110
star star star star

Hotel Larice

via Botarèl, 40
star star star

Hotel Primula

Via Saroch, 1005
star star star

Chalet Baitin

via Saroch, 418b
star star star

Appartamenti Duc De Rohan

via S.S. 301, 447
star

Appartamento Zini Anna

Via Saroch, 822
star star star

Piccola Baita

Via Pozz, 174
star star star

Appartamento Fabrik 1

Via Rasia, 594
star star star

Tea Bastian

Via S.S. 301,1014