Inverno
Estate

TUTTI I COLORI DELL'AUTUNNO A LIVIGNO

25/09/2023

(String: {%- set hs_blog_post_body -%} {%- set in_blog_post_body = true -%} <span id="hs_cos_wrapper_post_body" class="hs_cos_wrapper hs_cos_wrapper_meta_field hs_cos_wrapper_type_rich_text" style="" data-hs-cos-general-type="meta_field" data-hs-cos-type="rich_text" ><p style="text-align: left;">Quando arriva l’autunno nel Piccolo Tibet, il paesaggio si tinge con le infinte sfumature di marrone, giallo e rosso, trasformandosi in un meraviglioso quadro impressionista, in cui i colori si fondono gli uni con gli altri: un vero spettacolo sia per gli occhi che per la mente, in grado di incoraggiare i cittadini e i turisti nazionali e internazionali a vivere le giornate scandite da un ritmo slow ed immergersi completamente nei profumi e sapori di montagna&nbsp;</p> <!--more--> <p>Sono quindi tre i colori fondamentali che caratterizzano l’autumn break a Livigno, non solo perché colorano la flora locale ma anche perché sono strettamente legati ad alcune delle attività da vivere nelle giornate autunnali, tra natura, relax e shopping.<br><br>In questa stagione, il marrone è il colore autunnale strettamente legato alla natura, ovvero la protagonista della località valtellinese: è la tinta predominante degli <span style="font-weight: bold;">oltre 1.500km</span> <span style="font-weight: bold;">di percorsi di montagna</span> che si snodano lungo le montagne che abbracciano il paese. Tra questi, ci sono <span style="font-weight: bold;">quattro sentieri</span> – adatti ad ogni tipo di preparazione – che permettono di respirare i colori dell’autunno in compagnia degli amici e della famiglia, godendosi da vicino lo spettacolo dei verdi abeti che cedono il passo ai larici con sfumature calde.<br><br>Il <span style="font-weight: bold;">Sentiero Tröi da li Téa</span>, che parte da Pont Lonch, è una passeggiata adatta a tutti che permette di attraversare dei boschi di larici, godendosi il silenzio della montagna in questa stagione. Lungo il percorso sono presenti anche delle tee, piccole baite tipiche della tradizione livignasca che un tempo erano le abitazioni estive dei pastori, dove potersi riposare o gustare il proprio pranzo al sacco a base di prodotti tipici prima di riprendere la passeggiata e arrivare a destinazione, dove gli occhi potranno godersi un panorama mozzafiato per poi riscendere a valle fino all’imbocco della Val Federia.<br>Il <span style="font-weight: bold;">Sentiero d’Arte</span>, invece, parte dal Larix Park e, dopo una breve salita con vista panoramica, si percorre una strada in terra battuta dove sono posizionate le sculture di legno realizzate dagli artisti che hanno partecipato a Wood'n'Art. Il percorso, lungo 1km, si snoda poi nel bosco attraversando la Valle di Livigno che diventa così una vera e propria galleria d’arte a cielo aperto.<br>Mentre il sentiero Baitel da Plascianet mostra uno degli scorci più belli sulla vallata del Piccolo Tibet: il percorso si addentra nel bosco per arrivare in un ampio spiazzo verde, posizione privilegiata e panoramica dove sorge il <span style="font-weight: bold;">Baitel da Plascianet</span>, un bivacco aperto al pubblico in cui è possibile fermarsi per un pranzo immersi nella natura.<br>Leggermente più insidioso rispetto ai precedenti, l’ultimo sentiero è quello che porta al <span style="font-weight: bold;">Baitel di Sc’taur</span>, che permette di raggiungere una quota di 2.150 metri e ammirare la Valle di Livigno dall’alto. Si sale su un percorso abbastanza ripido immerso nel bosco di larici e si prosegue lungo il crinale del Monte Motto: proprio da qui, si giunge al Baitel di Sc’taur, un bivacco tradizionale dove riposarsi e contemplare le meraviglie della natura livignasca.<br><br>Caldo ed energizzante, il giallo è il colore che può essere abbinato alle numerose proposte del centro fitness e benessere <span style="font-weight: bold;">Aquagranda</span>, oggi anche Centro di Preparazione Olimpica. Tra i tanti servizi offerti, oltre alle saune con varie temperature e la piscina con acqua salata, i maestri di sauna, che con appuntamenti a cadenza oraria si dedicano ai <span style="font-weight: bold;">Rituali Aufguss</span>, regaleranno il piacere di sentirsi profondamente rigenerati e rilassati: il rito comporta il versamento di acqua miscelata con oli essenziali sulle pietre roventi posizionate sopra il braciere della sauna. Una volta evaporata l’acqua, le particelle di olio essenziale si diffondono nell’ambiente e il maestro di sauna, tramite movimenti ritmici di un asciugamano, accompagnato anche da un sottofondo musicale, dirige il vapore caldo e aromatizzato in direzione degli ospiti regalando un’intensa esperienza multisensoriale.</p> <p>E poi l’immancabile rosso, la terza sfumatura autunnale di Livigno, che può essere associata ai movimenti della carta di credito di tutti gli <span style="font-weight: bold;">shopping addicted</span> che, passeggiando lungo le vie del centro pedonale, si sentiranno in paradiso: negli <span style="font-weight: bold;">oltre 250 negozi, boutique esclusive e monomarca</span> con una selezione di prestigiosi brand italiani e internazionali di diversi settori – fashion, accessori e beauty, sia per lui che per lei –, potranno acquistare diversi prodotti che seguono i trend dell’Autunno-Inverno 2023 e, nel frattempo, osservare l’imponente maestosità delle montagne livignasche oppure fermarsi in uno dei molti bar e ristoranti per gustare piatti tipici e stagionali, come una deliziosa polenta con i funghi appena raccolti o scoprire nuove ricette a base di castagne, ingrediente imperdibile della stagione autunnale.</p> <p>&nbsp;</p></span> {%- endset -%} {%- set hs_blog_post_summary -%} <p style="text-align: left;">Quando arriva l’autunno nel Piccolo Tibet, il paesaggio si tinge con le infinte sfumature di marrone, giallo e rosso, trasformandosi in un meraviglioso quadro impressionista, in cui i colori si fondono gli uni con gli altri: un vero spettacolo sia per gli occhi che per la mente, in grado di incoraggiare i cittadini e i turisti nazionali e internazionali a vivere le giornate scandite da un ritmo slow ed immergersi completamente nei profumi e sapori di montagna&nbsp;</p> {%- endset -%} {%- blog_post_data_wall_wrapper body={{hs_blog_post_body}}, summary={{hs_blog_post_summary}} %})

Quando arriva l’autunno nel Piccolo Tibet, il paesaggio si tinge con le infinte sfumature di marrone, giallo e rosso, trasformandosi in un meraviglioso quadro impressionista, in cui i colori si fondono gli uni con gli altri: un vero spettacolo sia per gli occhi che per la mente, in grado di incoraggiare i cittadini e i turisti nazionali e internazionali a vivere le giornate scandite da un ritmo slow ed immergersi completamente nei profumi e sapori di montagna 

Sono quindi tre i colori fondamentali che caratterizzano l’autumn break a Livigno, non solo perché colorano la flora locale ma anche perché sono strettamente legati ad alcune delle attività da vivere nelle giornate autunnali, tra natura, relax e shopping.

In questa stagione, il marrone è il colore autunnale strettamente legato alla natura, ovvero la protagonista della località valtellinese: è la tinta predominante degli oltre 1.500km di percorsi di montagna che si snodano lungo le montagne che abbracciano il paese. Tra questi, ci sono quattro sentieri – adatti ad ogni tipo di preparazione – che permettono di respirare i colori dell’autunno in compagnia degli amici e della famiglia, godendosi da vicino lo spettacolo dei verdi abeti che cedono il passo ai larici con sfumature calde.

Il Sentiero Tröi da li Téa, che parte da Pont Lonch, è una passeggiata adatta a tutti che permette di attraversare dei boschi di larici, godendosi il silenzio della montagna in questa stagione. Lungo il percorso sono presenti anche delle tee, piccole baite tipiche della tradizione livignasca che un tempo erano le abitazioni estive dei pastori, dove potersi riposare o gustare il proprio pranzo al sacco a base di prodotti tipici prima di riprendere la passeggiata e arrivare a destinazione, dove gli occhi potranno godersi un panorama mozzafiato per poi riscendere a valle fino all’imbocco della Val Federia.
Il Sentiero d’Arte, invece, parte dal Larix Park e, dopo una breve salita con vista panoramica, si percorre una strada in terra battuta dove sono posizionate le sculture di legno realizzate dagli artisti che hanno partecipato a Wood'n'Art. Il percorso, lungo 1km, si snoda poi nel bosco attraversando la Valle di Livigno che diventa così una vera e propria galleria d’arte a cielo aperto.
Mentre il sentiero Baitel da Plascianet mostra uno degli scorci più belli sulla vallata del Piccolo Tibet: il percorso si addentra nel bosco per arrivare in un ampio spiazzo verde, posizione privilegiata e panoramica dove sorge il Baitel da Plascianet, un bivacco aperto al pubblico in cui è possibile fermarsi per un pranzo immersi nella natura.
Leggermente più insidioso rispetto ai precedenti, l’ultimo sentiero è quello che porta al Baitel di Sc’taur, che permette di raggiungere una quota di 2.150 metri e ammirare la Valle di Livigno dall’alto. Si sale su un percorso abbastanza ripido immerso nel bosco di larici e si prosegue lungo il crinale del Monte Motto: proprio da qui, si giunge al Baitel di Sc’taur, un bivacco tradizionale dove riposarsi e contemplare le meraviglie della natura livignasca.

Caldo ed energizzante, il giallo è il colore che può essere abbinato alle numerose proposte del centro fitness e benessere Aquagranda, oggi anche Centro di Preparazione Olimpica. Tra i tanti servizi offerti, oltre alle saune con varie temperature e la piscina con acqua salata, i maestri di sauna, che con appuntamenti a cadenza oraria si dedicano ai Rituali Aufguss, regaleranno il piacere di sentirsi profondamente rigenerati e rilassati: il rito comporta il versamento di acqua miscelata con oli essenziali sulle pietre roventi posizionate sopra il braciere della sauna. Una volta evaporata l’acqua, le particelle di olio essenziale si diffondono nell’ambiente e il maestro di sauna, tramite movimenti ritmici di un asciugamano, accompagnato anche da un sottofondo musicale, dirige il vapore caldo e aromatizzato in direzione degli ospiti regalando un’intensa esperienza multisensoriale.

E poi l’immancabile rosso, la terza sfumatura autunnale di Livigno, che può essere associata ai movimenti della carta di credito di tutti gli shopping addicted che, passeggiando lungo le vie del centro pedonale, si sentiranno in paradiso: negli oltre 250 negozi, boutique esclusive e monomarca con una selezione di prestigiosi brand italiani e internazionali di diversi settori – fashion, accessori e beauty, sia per lui che per lei –, potranno acquistare diversi prodotti che seguono i trend dell’Autunno-Inverno 2023 e, nel frattempo, osservare l’imponente maestosità delle montagne livignasche oppure fermarsi in uno dei molti bar e ristoranti per gustare piatti tipici e stagionali, come una deliziosa polenta con i funghi appena raccolti o scoprire nuove ricette a base di castagne, ingrediente imperdibile della stagione autunnale.

 

Rimani aggiornato su offerte e idee di vacanza!

Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto di ricevere la newsletter di APT Livigno. Puoi annullare l'iscrizione a queste comunicazioni in qualsiasi momento. Leggi la nostra informativa sulla privacy.

* Campo obbligatorio
BLOG_POST

Dormire a Livigno

Scopri i nostri Hotel e gli Appartamenti, dentro ci trovi tutto per una vacanza indimenticabile.

calendar-icon
Arrivo
calendar-icon
Partenza
icon
Soluzioni
Vedi tutti
star star star star

Livì Hotel

Via Saroch, 19
star star

Hotel Teola

via Paré, 110
star star star

Hotel Astra

Via Saroch, 606
star star star

Alpen Resort Bivio

Via Gerus, 311
star star star

Hotel Livigno

via Ostaria, 573
star star star

Hotel Angelica

via Crosàl, 54
star star star

Chalet Garden

Via S.S. 301, 708
star star star

Bait dal Nono Filip

Via Pemont 340C
star

Chalet Amalia

Via Pemont 451
star star star

Appartamenti Casa Stefano

Via Prestefan
star

Chalet Mistral

Via Pozz 316
star star star

Bait Da Pemont

Via Marangona,161