cerca il tuo alloggio a livigno
 
 
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
 
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
 

Alloggio 2

Rimuovi alloggio
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
 
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
 

Alloggio 3

Rimuovi alloggio
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
 
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
 

Aggiungi alloggio

BOLLETTINI NEVE E VALANGHE

10 APRILE- 16 APRILE 2021: Report settimanale delle condizioni per il Freeride

A Livigno sono tornate condizioni invernali, con temperature dell’aria al di sotto della media e nevicate.
QUALITA’ DELLA NEVE
Soprattutto i giorni seguenti le nevicate (dopo lunedì 11 aprile), la qualità della neve è migliorata notevolmente grazie alla presenza di un nuovo strato di neve polverosa (circa 10-25 cm) molto bello da sciare. Attualmente, soprattutto lungo i pendii Settentrionali o meno soleggiati, è ancora possibile trovare neve polverosa, molto bella da sciare. Altrove, la qualità della neve è peggiorata, a causa della formazione di croste da fusione e rigelo non facili da sciare.

STABILITA’ DEL MANTO NEVOSO E VALANGHE OSSERVATE
Sopra la linea del bosco, soprattutto lungo i pendii a Nord, all’interno della parte superficiale del manto sono presenti strati deboli persistenti; localmente è possibile provocare distacchi lungo questi strati e le valanghe possono raggiungere le medie dimensioni. Con il riscaldamento diurno, dai pendii ripidi più soleggiati, aumenterà la probabilità di scaricamenti di neve bagnata. Dopo le nevicate di domenica 11 e lunedì 12 aprile, si sono registrate alcune valanghe a lastroni soffici, di piccole e medie dimensioni. Il grado del pericolo valanghe, inizialmente pari a 1-Debole, lungo tutte le quote, è aumentato a causa delle nevicate e, nella giornata di lunedì 12 aprile, ha raggiunto il grado 3-Marcato, in terreno alpino e sopra la linea del bosco, e 2-Moderato, al di sotto. Il grado del pericolo valanghe è rimasto invariato fino a venerdì 16 aprile, dove è sceso a 2-Moderato lungo tutte le fasce altimetriche.

MANTO NEVOSO
In terreno alpino, la superficie del manto è rimaneggiata dal vento, vicino alle creste e lungo i pendii più esposti al vento la neve superficiale è dura; lungo i pendii più soleggiati si sono formate croste da fusione e rigelo, lungo i pendii a Nord e meno soleggiati, sulla superficie del manto è presente uno strato di neve polverosa (15-25 cm). Sotto la linea del bosco, si sono formate croste da fusione e rigelo, ad esclusione dei pendii Settentrionali dove, sulla superficie del manto, sono presenti pochi centimetri di neve polverosa. Lungo i pendii esposti a Sud, la neve è poca o assente. Sopra la linea del bosco, soprattutto lungo i pendii a Nord, all’interno del manto nevoso sono presenti strati deboli persistenti.

METEO
Le giornate sono state per lo più variabili. Tra domenica 11 e lunedì 12 aprile si sono registrate deboli nevicate che hanno portato circa 15-20 cm di neve fresca in paese a Livigno. Anche giovedì 15 aprile si sono registrate alcune deboli nevicate, ma i quantitativi di neve fresca sono stati inferiori (circa 5 cm in paese). La prima nevicata è stata accompagnata da venti moderati da Sud, che hanno ruotato verso i quadranti Settentrionali. Le temperature dell’aria si sono abbassate e si sono mantenute al di sotto della medie del periodo per alcuni giorni.

2021-04-16 Buon Curato, profilo del manto nevoso

Livigno logo-alta-valtellina Livigno logo-snow Livigno logo-valtellina Livigno logo-citta-europea-dello-sport