Inverno
Estate

COPPA DEL MONDO DI FONDO: A LIVIGNO SVELATO IL PERCORSO DI GARA

12/01/2023

(String: {%- set hs_blog_post_body -%} {%- set in_blog_post_body = true -%} <span id="hs_cos_wrapper_post_body" class="hs_cos_wrapper hs_cos_wrapper_meta_field hs_cos_wrapper_type_rich_text" style="" data-hs-cos-general-type="meta_field" data-hs-cos-type="rich_text" ><p>Continua il conto alla rovescia per la tappa di Coppa del Mondo di fondo, in programma a Livigno nel weekend del 21 e 22 gennaio, quando, sulle nevi del Piccolo Tibet, i migliori atleti al Mondo si sfideranno in 2 avvincenti gare: la sprint individuale a tecnica libera del sabato e la team sprint, sempre a tecnica libera, del giorno seguente, entrambe in agenda sia al maschile che al femminile.</p> <!--more--> <div> <p>&nbsp;</p> </div> <p>L’appuntamento cade nel terzo fine settimana di gennaio, proprio nel cuore della stagione, ad una settimana dalla fine del <strong>Tour de Ski</strong>, che si concluderà l’8, e a circa un mese dall’inizio del Mondiali di specialità, previsti a Planica, in Slovenia, a partire dal 22 febbraio, rendendo così l’evento livignasco uno snodo cruciale dell’intera annata sportiva e garantendo alla tappa la massiccia presenza dei grandi nomi della disciplina.<br role="presentation" data-uw-rm-sr=""><br role="presentation" data-uw-rm-sr="">Per questo, le squadre inizieranno a raggiungere la località a partire già dal 9 gennaio, trovando quindi il tempo per acclimatarsi ai 1800 metri di altitudine, peculiarità di Livigno, famosa per l’altitude training anche tra i migliori fondisti del circuito, e per testare il tracciato, che viene svelato oggi in anteprima.<br role="presentation" data-uw-rm-sr="">Una lunghezza compresa tra i 1200 e i 1250 metri, per un percorso progettato tanto per testare i campioni della disciplina quanto per offrire un’esperienza coinvolgente e immersiva al pubblico presente. Il giro sarà completamente nuovo, inedito anche per coloro che già conoscono la neve di Livigno. È stata scelta la zona di Rin Da Rin, nel blocco centrale della pista da fondo, poco sopra l’ingresso del Centro Sci di Fondo e in prossimità dello <strong>Snowfarm</strong>.<br role="presentation" data-uw-rm-sr=""><br role="presentation" data-uw-rm-sr="">Partenza e arrivo sono entrambi collocati nella salita di Rin Da Rin, ma separati, per garantire al pubblico un finale mozzafiato. Gli atleti prendono il via in salita, arrivando fino all’area dello Snowfarm e cercando subito di fare selezione. Il percorso prosegue in discesa, con due paraboliche molto veloci e tecniche che conducono ad una seconda salita, con 12 metri di dislivello: l’ultima occasione per separarsi dagli altri prima del rettilineo finale.<br role="presentation" data-uw-rm-sr=""><br role="presentation" data-uw-rm-sr="">Ed è proprio il rettilineo finale il vero pezzo forte del tracciato: un arrivo lunghissimo, costruito ad hoc per permettere agli atleti di sfidarsi apertamente, riducendo al minimo il rischio di contatti e di cadute. Quasi 350 metri di volata, sviluppati anche con importanti ampiezze, per offrire una visuale perfetta al pubblico del parterre e una corsia pulita ad ognuno dei partecipanti.&nbsp;<br role="presentation" data-uw-rm-sr="">Nel complesso, si tratta di un disegno classico: il giusto punto d’incontro tra il tecnicismo e lo spettacolo, che ben si presta ad accogliere i tifosi, per i quali l’ingresso sarà gratuito, garantendo sempre una prospettiva completa del tracciato da ogni punto d’osservazione. Il modo ideale per gustarsi le performance d<strong>i Federico Pellegrino, Johannes Høsflot Klæbo, Richard Jouve </strong>e di tutti gli altri campioni, che daranno vita ad un weekend speciale.</p></span> {%- endset -%} {%- set hs_blog_post_summary -%} <p>Continua il conto alla rovescia per la tappa di Coppa del Mondo di fondo, in programma a Livigno nel weekend del 21 e 22 gennaio, quando, sulle nevi del Piccolo Tibet, i migliori atleti al Mondo si sfideranno in 2 avvincenti gare: la sprint individuale a tecnica libera del sabato e la team sprint, sempre a tecnica libera, del giorno seguente, entrambe in agenda sia al maschile che al femminile.</p> {%- endset -%} {%- blog_post_data_wall_wrapper body={{hs_blog_post_body}}, summary={{hs_blog_post_summary}} %})

Continua il conto alla rovescia per la tappa di Coppa del Mondo di fondo, in programma a Livigno nel weekend del 21 e 22 gennaio, quando, sulle nevi del Piccolo Tibet, i migliori atleti al Mondo si sfideranno in 2 avvincenti gare: la sprint individuale a tecnica libera del sabato e la team sprint, sempre a tecnica libera, del giorno seguente, entrambe in agenda sia al maschile che al femminile.

 

L’appuntamento cade nel terzo fine settimana di gennaio, proprio nel cuore della stagione, ad una settimana dalla fine del Tour de Ski, che si concluderà l’8, e a circa un mese dall’inizio del Mondiali di specialità, previsti a Planica, in Slovenia, a partire dal 22 febbraio, rendendo così l’evento livignasco uno snodo cruciale dell’intera annata sportiva e garantendo alla tappa la massiccia presenza dei grandi nomi della disciplina.

Per questo, le squadre inizieranno a raggiungere la località a partire già dal 9 gennaio, trovando quindi il tempo per acclimatarsi ai 1800 metri di altitudine, peculiarità di Livigno, famosa per l’altitude training anche tra i migliori fondisti del circuito, e per testare il tracciato, che viene svelato oggi in anteprima.
Una lunghezza compresa tra i 1200 e i 1250 metri, per un percorso progettato tanto per testare i campioni della disciplina quanto per offrire un’esperienza coinvolgente e immersiva al pubblico presente. Il giro sarà completamente nuovo, inedito anche per coloro che già conoscono la neve di Livigno. È stata scelta la zona di Rin Da Rin, nel blocco centrale della pista da fondo, poco sopra l’ingresso del Centro Sci di Fondo e in prossimità dello Snowfarm.

Partenza e arrivo sono entrambi collocati nella salita di Rin Da Rin, ma separati, per garantire al pubblico un finale mozzafiato. Gli atleti prendono il via in salita, arrivando fino all’area dello Snowfarm e cercando subito di fare selezione. Il percorso prosegue in discesa, con due paraboliche molto veloci e tecniche che conducono ad una seconda salita, con 12 metri di dislivello: l’ultima occasione per separarsi dagli altri prima del rettilineo finale.

Ed è proprio il rettilineo finale il vero pezzo forte del tracciato: un arrivo lunghissimo, costruito ad hoc per permettere agli atleti di sfidarsi apertamente, riducendo al minimo il rischio di contatti e di cadute. Quasi 350 metri di volata, sviluppati anche con importanti ampiezze, per offrire una visuale perfetta al pubblico del parterre e una corsia pulita ad ognuno dei partecipanti. 
Nel complesso, si tratta di un disegno classico: il giusto punto d’incontro tra il tecnicismo e lo spettacolo, che ben si presta ad accogliere i tifosi, per i quali l’ingresso sarà gratuito, garantendo sempre una prospettiva completa del tracciato da ogni punto d’osservazione. Il modo ideale per gustarsi le performance di Federico Pellegrino, Johannes Høsflot Klæbo, Richard Jouve e di tutti gli altri campioni, che daranno vita ad un weekend speciale.

Rimani aggiornato su offerte e idee di vacanza!

Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto di ricevere la newsletter di APT Livigno. Puoi annullare l'iscrizione a queste comunicazioni in qualsiasi momento. Leggi la nostra informativa sulla privacy.

* Campo obbligatorio
BLOG_POST

Dormire a Livigno

Scopri i nostri Hotel e gli Appartamenti, dentro ci trovi tutto per una vacanza indimenticabile.

calendar-icon
Arrivo
calendar-icon
Partenza
icon
Soluzioni
Vedi tutti
star star star

Hotel Alpina

Via Bondi,15
star star star

Hotel Adele

Via Rasia, 395
star star star

Hotel San Giovanni

VIA FLORIN
star star star star

Livì Hotel

Via Saroch, 19
star star star star

Hotel Li Anta Rossa

via Pemont 648
star star star

Hotel Duc De Rohan

Via S.S.301, n°445
star

Chalet Amalia

Via Pemont 451
star

Baita Sorriso

Via Florin, 418A
star star star

Chalet Mottolino

Via Bòndi, 478
star star star

Piccola Baita

Via Pozz, 174
star star star

Chalet Rosita

Via Florin, 666
star star star

Chalet Anna

via Domenión, 101